Acciaieria (fonderia) Valsugana

Tra importanti sviluppi e tenaci manifestazioni

Associazione Medici per l'Ambiente (ISDE)

Associazione Medici per l'Ambiente (ISDE)

Osservatorio Grigno-Tezze

Osservatorio Grigno-Tezze

Comitato Barbieri Sleali

Comitato Barbieri Sleali

Comitato Adesso Basta

Comitato Adesso Basta

La storia infinita della Fonderia Valsugana la conosciamo bene, è tutt’ora cronaca dei giornali locali. Il processo “Fumo negli occhi” si avvia verso l’udienza preliminare prevista per il 20 ottobre 2010 e quindi la fase dibattimentale conseguente, nel caso gli imputati non si avvalgano di riti abbreviati o patteggiamenti.

Sappiamo tutti che l’esito del processo, supponendo la (molto probabile) condanna degli imputati e il massimo della pena, non arriverebbe che a infliggere una multa pecuniaria di qualche migliaio o poche decine di migliaia di Euro alla fonderia. Le legislazione al riguardo è molto datata e in gran parte non si è ancora adeguata  alle norme europee in materia di inquinamento. Per questa ragione è molto importante che la Popolazione della Valsugana si costituisca parte civile nel processo e, così facendo, contribuisca ad appesantire l’onere che la fonderia dovrà corrispondere se il processo si risolvesse con una condanna.

Un estratto dal comunicato di Barbieri Sleali – Valsugana Pulita – Adesso Basta – Osservatorio Grigno-Tezze (comitati della Valsugana):

Perché costituirsi parte civile?

1. Perché ci si ritiene colpiti dallo scandalo ambientale (moralmente e/o materialmente) e si richiede un risarcimento.

2. Perché solo attraverso un risarcimento massiccio della proprietà ai costituiti in massa rappresenterebbe una reale/concreta pena che, altrimenti, si limiterebbe ad una pena modesta e sospesa con la condizionale.

3. Per contribuire ad evitare che si ripresentino reati di questo tipo sia nella nostra valle che altrove.

4. Per sostenere la Procura della Repubblica che ha posto in essere uno sforzo senza precedenti che probabilmente non potrà purtroppo avere seguito senza un adeguato supporto popolare. In poche parole… siamo all’ultima spiaggia. Ovvero, questa è un’ottima se non l’ultima occasione per liberarsi della fonderia, i cui padroni bresciani salirono nelle valli alpine sostenuti da allettanti contributi/agevolazioni provinciali (clicca qui per capire molte cose). Si riporta inoltre che almeno due ulteriori interrogazioni provinciali sono state presentate per conoscere i contributi provinciali erogati all’azienda. Interrogazioni tuttora senza risposta nonostante un sollecito del 23 marzo 2010. In un caso (interrogazione Penasa – Lega Nord) è passato quasi un anno, nell’altro caso (interrogazione Morandini – PdL) 8 mesi!!

Rimandiamo al sito Ecceterra.org per conoscere tutti i dettagli di questa importantissima iniziativa.

Proponiamo la registrazione integrale della serata di lunedì 4 ottobre 2010 in cui i Medici Isde della Valsugana, assieme all’Avvocato Mario Giuliano, hanno aggiornato la platea sugli ultimi sviluppi di questa vicenda, spiegando anche nel dettaglio la questione della costituzione in parte civile dei cittadini.

La serata è stata organizzata dai comitati:

  • Barbieri Sleali
  • Valsugana Pulita
  • Osservatorio Grigno-Tezze
  • Adesso basta!

Relatori:

  • Dott.ssa Maria Elena Di Carlo – membro ISDE
  • Dott. Marco Rigo – membro ISDE
  • Dott. Roberto Cappelletti – membro ISDE
  • Prof. Pier Giorgio Iobstraibizer – membro ISDE
  • Avv. Mario Giuliano
  • Per motivi tecnici il filmato è composto da 6 video riuniti in un’unica playlist: alla fine di un filmato viene caricato automaticamente il successivo. Passando il cursore del mouse sul video compariranno i controlli per poter navigare comodamente da un video all’altro. Si consiglia la visualizzazione a pieno schermo cliccando sul simbolo del monitor in basso a destra del frame video.

    In caso di problemi nella visualizzazione dello streaming, consigliamo di scaricare le varie parti del video dal podcast di Trento Attiva su ITunes per vederle comodamente offline (anche su dispositivi mobili).

    Ringraziamo Diego Cappello dei Barbieri Sleali per le riprese video.


    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *