L’Aquila: il fragore del terremoto e il silenzio assordante dell’informazione

Il 29 maggio scorso abbiamo ospitato Giusi Pitari del “Popolo delle carriole” perché ci parlasse di come stanno le cose a L’Aquila a più di un anno dal terremoto. Lei, Sabrina Provenzani e Andrea Castelli (tramite la recitazione di alcuni passaggi del libro di Giusi), ci hanno fatto capire perchè gli Aquilani si dimostrano così “ingrati al loro governo benefattore” e hanno “la faccia tosta” di manifestare per chiedere che venga liberata dalle macerie la propria città e si inizi gradualmente a ricostruirla per farla rivivere. Chiedono che vengano sospese le tasse e i mutui per 5 anni e maggiori aiuti per far ripartire il tessuto socio-economico. Vi è infatti un’evidente disparità tra quello che è stato riconosciuto ad altre zone terremotate in passato (Friuli, Molise, Irpinia…) rapportato a ciò che viene concesso all’Abruzzo oggi.

Ma è paradossale che dopo una vicenda così drammatica come il terremoto si infierisca ancor di più su quella gente censurando pressoché totalmente le loro voci di protesta. Il 16 giugno a L’Aquila si è svolta una manifestazione che ha coinvolto circa 15.000 persone; tantissime se pensiamo che erano tutti del posto e non c’erano né sindacati né partiti ad “arruolare” manifestanti; presenti i sindaci delle zone colpite. Hanno sfilato per le strade della città per poi dirigersi verso l’autostrada e bloccarla per qualche minuto: tutto in maniera assolutamente pacifica.

Ma la stampa e le televisioni dov’erano?!

Solo il Tg3 ha brevemente dato la notizia, silenzio assoluto da parte degli altri; tutti intenti a parlare di intercettazioni, mondiali di calcio e “vampiri sex simbol”.

Noi non possiamo che essere vicini col cuore agli Aquilani e, parlando della loro storia, buttare qualche piccolo sassolino nello stagno sempre più piatto dell’informazione italiana.

Visitiamo i blogs che parlano de L’Aquila e impariamo ad informarci da soli:

http://giusipitari.blogspot.com/2010/06/laquila-risorgera-dalle-vostre-macerie.html

http://www.vallesubequana.blogspot.com/

http://miskappa.blogspot.com

http://stazionemir.wordpress.com/

http://www.6aprile2009.it

Un video della manifestazione:

Immagini tratte da: http://www.laquilarinasce.org/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *