Le parole della legalità

IL CORAGGIO DI VIVERE CONTRO LE INGIUSTIZIE: GLI ESEMPI DI IERI E IL BISOGNO DELL’OGGI

Memorie di vita e riflessioni sul presente

Sala gremita, venerdì 19 marzo a Trento, per la serata organizzata dall’ANM e la Casa Editrice “Il Margine” dal titolo “Il coraggio di vivere contro le ingiustizie: gli esempi di ieri e il bisogno dell’oggi”.

In una società civile avanzata e che garantisca i diritti fondamentali dei suoi cittadini, chi fà il proprio dovere fino in fondo sarebbe “semplicemente” un lavoratore serio e onesto. Così non è mai stato nella storia e non è evidentemente nemmeno oggi.  Giorgio Ambrosoli, Fulvio CroceGuido Galli, Emilio Alessandrini sono alcuni dei tanti esempi che potremmo fare di persone che hanno fatto il loro dovere fino in fondo;  la nostra moderna quanto malata società (civile e istituzionale) ha fatto sì che una lodevole dedizione al proprio lavoro assumesse le caratteristiche di un cosciente atto eroico.

La loro storia viene raccontata dai relatori presenti a questo evento:

  • Umberto Ambrosoli, figlio di Giorgio Ambrosoli e autore del libro “Qualunque cosa succeda”
  • Giampaolo Zancan, avvocato a Torino
  • Edmondo Bruti Liberati, Procuratore aggiunto a Milano
  • Pasquale Profiti, Presidente dell’ANM del Trentino Alto Adige
  • Giovanni Kessler, Presidente del Consiglio Provinciale della Provincia Autonoma di Trento

Di seguito riportiamo  alcune foto (cliccare sulla miniatura per ingrandire) e il video integrale della serata.

Per motivi tecnici il filmato è composto da 3 video riuniti in un’unica playlist: alla fine di un filmato viene caricato automaticamente il successivo. Se si desidera passare direttamente al video seguente si può premere in qualsiasi momento il tasto “forward” vicino al tasto “play”.
Per connessioni lente si possono verificare frequenti interruzioni del filmato; per non incorrere in questo noioso inconveniente si consiglia di mettere in pausa la riproduzione per una decina di minuti per permettere al video di caricarsi (buffering del video), dopodichè si può avviare la riproduzione che risulterà così fluida. L’operazione è da ripetersi per ognuno dei 3 video. Questo è dovuto al fatto che il filmato è appositamente stato creato in definizione piuttosto alta per avere una buona qualità di visione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *